Archivi tag: proxy

Iran, supporto ai manifestanti (anonimato in rete)

WHERE IS THEIR VOTE - FREE IRAN

Indubbiamente una delle esigenze primarie, per chi in Iran sta manifestando in questi giorni, è rimanere nell’anonimato in rete, come si legge in Help Protesters in Iran (Call To Action by Richard Esguerra).

Gli indirizzi IP, si sa, possono essere controllati e le autorità sono in grado di risalire alla posizione fisica della macchina da cui un utente si collega per navigare e magari scrivere sul Web. L’appello che si sta diffondendo in questi giorni è quello di installare Tor (acronimo di “The Onion Router”). Il software è gratuito e Open Source e aiuta gli utenti a rimanere anonimi durante l’utilizzo dei servizi della rete Internet. Accedendo ad un sito web, ad esempio, utilizzando Tor, le richieste non vengono inoltrate direttamente al server finale (dove possono essere loggati gli indirizzi IP) ma ad un computer che a sua volta le gira ad un altro computer, e poi questo verso un altro computer ancora e così via per diversi passaggi. Le comunicazioni tra un computer e l’altro sono criptate, questo esclude una possibile “lettura in chiaro” delle informazioni che stanno passando.

Ciò che potete fare per dare supporto ai manifestati in Iran è installare e configurare un relay Tor.
Qui i grafici dell’incremento dei client Tor in Iran.

Free Proxy: Hide My Ass!

Free Proxy, Hide My Ass!

Logo ufficiale Hide My Ass!

Può capitare spesso di aver bisogno di navigare in pieno anonimato, nascondendo quindi il proprio indirizzo IP. I maligni staranno già pensando a qualcosa di oscuro e di poco legale ma non sempre è così. Il nostro indirizzo IP, in buona parte dei casi, svela alle autorità chi siamo, è vero. Come è vero che, se non abbiamo niente da nascondere, il fatto di essere “riconosciuti”, non è un problema. L’esigenza di navigare in pieno anonimato però, oscurando il proprio indirizzo IP, può scaturire dalle situazioni più disparate. Pensate solo, ad esempio, a tutti quei casi legati a questioni personali.
A me spesso, dovendo testare procedure che si innescano solo se chiamate da determinati indirizzi IP, torna molto utile averne più di uno a disposizione.

Per fare questo occorre utilizzare un Proxy, un server che funge da ponte per ogni richiesta effettuata dal nostro PC. Solitamente il Proxy viene configurato nelle impostazioni del browser ma esistono anche altri sistemi più rapidi e comodi. Tra questi trovo eccezionale Hide My Ass! (il nome è tutto un programma!) dove potete inserire direttamente l’URL del sito da visitare e, nella stessa finestra del browser, proseguire la navigazione in totale anonimato!

Per provare visita questa pagina di test IP e poi riprova digitando lo stesso indirizzo nell’apposito box sul sito Hide My Ass!