Andrea d’Ambra, forza e coraggio!

Aboliamo i costi di ricarica!

Ogni iniziativa che cresce di interesse, prima o poi, arriva a fare i conti col popolo. E così anche la questione dell’Abolizione dei costi di ricarica, portata avanti da Andrea d’Ambra, ha trovato chi rema contro. Sembra incredibile ma è vero. Un ragazzo come D’Ambra, che da solo porta in luce un’anomalia invisibile agli occhi degli italiani, ha trovato chi rema contro. Allucinante.
Leggendo Attivissimo (leggo spesso i suoi interventi) sono approdato su un blog dove qualcuno ha avuto il coraggio di “contestare” a D’Ambra addirittura l’utilizzo di banner pubblicitari nel suo sito aboliamoli.eu.

Io credo che non ci sia niente di male a guadagnare qualche soldo da un pò di pubblicità. Del resto l’iniziativa è sua, creata da lui personalmente e curata nei minimi dettagli. Non vedo cosa ci sia di male a recuperare parte del tempo e soldi spesi con qualsiasi mezzo a disposizione.

Andrea D’Ambra è un esempio!
Leggo di persone puntigliose che scrivono come doveva comportarsi, cosa avrebbe dovuto fare. Migliaia di analisi sui comportamenti. Con i tempi pachidermici della nostra (italiana) evoluzione tecnologica l’ultima cosa da fare è perdersi in pensieri poco costruttivi. D’Ambra qualcosa lo ha fatto: smuovere le acque ristagnanti della nostra burocrazia!
Andrea, forza e coraggio!