Archivio mensile:Dicembre 2012

Migrare Repository SVN


Metto qui insieme alcune risorse utili a migrare repository SVN. La soluzione migliore a mio avviso è quella di creare il dump di un repository per poi importarlo nel nuovo. Per creare un dump (se sono disponibili i comandi da riga di comando) lanciare da shell:

# svn dump my_repo_path > myRepo.SVNdump

Dove my_repo_path è il percorso in cui si trova il repository e myRepo.SVNdump è il file di output che andiamo a creare.

Dopo aver effettuato il dump e dopo averlo caricato nel nuovo Repo si blocca se non ha lo stesso UUID. E’ possibile modificare l’UUID di un Repository successivamente alla creazione del dump. E’ possibile inoltre forzare l’UUID quando si carica il Dump nel nuovo repo col comando:

# svnadmin load --force-uuid ...

Altre risorse utili:

 

 

BTO2012 è un successo, e il nostro Appennino?

BTO sta per Buy Tourism Online ed è un convegno, anzi, ormai è IL convegno sul Turismo Online. BTO2012 si è svolto a Firenze il 29 e il 30 novembre ed è stato un successo senza precedenti. I numeri dell’edizione 2012 sono il frutto di anni di lavoro: 3.245 i partecipanti, 6.421 le presenze, 155 relatori, 87 eventi, 198 giornalisti accreditati, 120 tra storytellers e bloggers; 46 aziende al Club degli Espositori.
Il Turismo nel nostro paese (alcuni amano chiamarlo “Brand Italia“) è in forte crisi. Complice sicuramente una governance italiana che lo ha completamente trascurato (basta ricordare lo scandaloso “progetto” Italia.it e gli oltre 50 milioni di euro buttati via). Eppure stiamo parlando di una risorsa importante perchè sarà l’unica a cui potremo aggrapparci un giorno non lontano, forse.

Dopo aver letto qualche articolo sul BTO certe domande sorgono spontanee…

In giro per la città si scorge a tratti la vetta innevata del Monte Cusna, difficile non notarla in questi giorni così limpidi. C’è neve lassù e una volta si sciava pure! Oggi non riesci nemmeno più a capire quali impianti sono aperti e quali no. Devi chiamare o fartelo dire dall’amico che vive in montagna. Tempo fa si parlava di collegare tra loro i vari impianti di risalita (Civago, Febbio, Cerreto, ecc), oggi sono in stato di abbandono o addirittura finiscono all’asta pignorati da Equitalia. Oggi falliscono, e miseramente li si lascia fallire. Oggi, che si scia anche a Dubai. Di certo non avremo mai più un Giuliano Razzoli.

E il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano? Sì, abbiamo anche un Parco nazionale lassù. Eccellente! Peccato non lo sappia nessuno fuori Reggio.
Abbiamo un potenziale immenso nella nostra provincia, qualcuno si è chiesto come sfruttarlo invece di lasciarlo in stato di abbandono? In occasione del BTO, possiamo porci qualche domanda in più sul futuro dell’Appennino e del Parco?